Home Categorie Sai che...? Cosa devo fare per collegare il mio antifurto ai carabinieri?

Cosa devo fare per collegare il mio antifurto ai carabinieri?

La possibilità di collegare un sistema di sicurezza con i carabinieri esiste da molto tempo ma è solo da poco che viene effettivamente messa in atto perché non è semplice. Il sistema ma anche l’installatore devono avere requisiti non facili da trovare. Vediamo in dettaglio cosa intendo.

Il requisito che deve avere un sistema è la certificazione CE (indica che un prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza). L’installatore deve essere qualificato e per esserlo deve possedere la “lettera” B. Questa lettera viene rilasciata dalla camera di Commercio ed Artigianato che abilita un tecnico a poter operare negli impianti elettronici (antintrusione, videosorveglianza, controllo accessi, ecc…).




Ti faccio presente che nonostante le certificazioni è importante che

  • il sistema sia efficiente, quindi non devono esserci falsi allarmi;
  • il sistema deve essere sottoposto a manutenzioni periodiche

Una volta ottenute queste informazioni si procede nel modo che segue.

La notifica va presentata al locale Comando di Stazione, su apposito stampato, indirizzato al Comando di Compagnia/Provinciale competente per territorio, allegando alla stessa il certificato di omologazione dell’allarme ed indicando:

  • Nominativo dell’interessato;
  • se l’allarme è installato in abitazione o in esercizio pubblico;
  • esatta ubicazione;
  • numero telefonico;
  • la descrizione del messaggio registrato sul nastro;
  • nominativo ed indirizzo dell’eventuale possessore delle chiavi

puoi richiedere il collegamento ai carabinieri tramite questo modulo >>> clicca qui

Le informazioni riportate puoi trovarle anche sul sito ufficiale

Hai bisogno di aiuto, informazioni, scaricare un file o vuoi chiederci un consiglio? Non esitare, registrati qui e apri un Ticket!




Comments

comments